opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Università degli studi del Piemonte Orientale

Il mio nome è Victoria

Donda, Victoria

2010

Abstract
Nel 1977 i genitori di Victoria furono sequestrati dai militari argentini. Mentre il padre fu subito ucciso, si consentì alla madre, incinta di cinque mesi, di partorire prima di essere giustiziata. Victoria fu data in adozione a una famiglia vicina al regime, dove crebbe con il nome di Analia, ignara della sua storia. Fino a che l'associazione delle nonne di Plaza de Mayo non la individuò come la "nipote numero 78". Così, a ventisette anni, nel 2005, la sua vita subisce una svolta sconvolgente. La sua identità è a pezzi e le tocca in sorte di "nascere" una seconda volta, figlia di altri genitori, orfana, consapevole del male che ha subito e che con lei hanno subito migliaia di giovani della sua generazione. Ma recuperato il nome che sua madre aveva scelto per lei, Victoria, saprà anche superare la crisi.
  • Lo trovi in
  • Scheda
UPO08@Biblioteca Civica Carlo Negroni

Biblioteca

  • BIBLIOTECA CIVICA CARLO NEGRONI NOVARA

Biblioteca Civica Carlo Negroni

Documento disponibile

Inventario
202971
Collocazione
GEN L.9045